Perché parte della mia via è #asociale #antisocial. questione di #privacy!

Giusto per condividere 🙂 ...Share on Facebook
Facebook
25Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
0Share on LinkedIn
Linkedin
Buffer this page
Buffer

Passo ore a pianificare progetti e strategie per i clienti e la mia vita si svolge per la maggior parte della giornata davanti ad un MAC o ad un IPHONE. Se uno si mette a riflettere quanto tempo dedica alle proprie attività e fa un conto matematico si scopre che:


“passiamo una gran parte della vita a lavoro” per me sono circa 11 ore al giorno (senza contare l’estensione post lavorativa iphoniana social and instagram addicted).

facebook gplus instagram linkedin twitter

Tanto per essere addicted chiaramente! 🙂

Fatta questa riflessione si capisce facilmente che il tempo dedicato alla famiglia è quasi zero e per me che ho tre “fischioni” a volte manca proprio il tempo, “ma sono scelte di vita!”

Voi direte ma con tutto questo dove vuoi arrivare?
Oh era solo un’introduzione di un articolo non ci scaldiamo!

Conoscendo cosa viene trattato ed il modo in cui si fa ovvero solo, spesso, per prendere like, il tempo che passo con la mia famiglia, le attività che svolgo con loro, le loro foto è talmente prezioso e sacro che non le troverete mai spiattellato sui i social o simili per farmi bello.

Se pubblicassi una foto di famiglia o di uno dei miei figli sarebbe come vincere a mani basse prenderei un sacco di like.

E io dovrei barattare un like con un intimità, un momento solo mio che nessun altro può violare? Ma dai ……. eppure quanti ne vedo che poi scadono nell’orrido!

Comunque per chi non lo sapesse Facebook, ovvero il social più usato almeno in Italia e il sito a livello di PRIVACY più sicuro e controllato, permette di creare liste e condividere a secondo di queste contenuti diversi.

Quindi se veramente non si volesse rendere un contenuto riservato solo a poche persone il modo esiste ed è sicuro. Potete creare tutte le liste o gruppi che ritenete opportuno!!!

Quando i miei figli avranno l’età dei social senza dubbio userò questa magnifica impostazione (se Facebook ci sarà sempre !!  🙂 )

privacy facebook

Se ne parla nei seminari #nonestinguerti con @umbertomacchi

 Di solito quelli che si vedono sono i classici post o tweet acchiappa RT/condivisioni o Like (buongiorno, buonanotte, gattini, canini, one direction etc…) ma spesso si cade proprio nel pessimo, qualche esempio?

  • selfie di persone mezze nude in pose provocatorie
  • foto delle suddette che poi si fotografano con il figlio
  • foto dei figli messe ben i mostra in mille pose diverse
  • foto di coppie in atteggiamenti provocatori
  • etcc….

Queste persone è disposta a mettersi in mostra in qualsiasi modo possibile anche scadendo nell’orrido. Mancanza di autostima ….. forse !!!!

 La citazione più adatta è “Che noia, che barba, che barba, che noia!” della mitica Sandra Mondaini una delle Attrici italiane che hanno fatto la storia insieme al mitico Raimondo Vianello (per chi non sa chi sono cercateveli su google).

 potrei scomporre la citazione in queste due semplici righe:

 La Barba ce la metto io!
La noia me la fate venire!

 E comunque a parte gli scherzi c’è da riflettere gente!

IL DUCA

Giusto per condividere 🙂 ...Share on Facebook
Facebook
25Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
0Share on LinkedIn
Linkedin
Buffer this page
Buffer

Related Posts

No Comments

Leave a Reply