Le APP non funzionano, ho buttato via tempo e soldi !!

Giusto per condividere 🙂 ...Share on Facebook
Facebook
26Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
0Share on LinkedIn
Linkedin
Buffer this page
Buffer

In questi giorni mi è capitato spesso di discutere dell’argomento APP con persone diverse e con ruoli diversi (programmatori, manager, imprenditori ecc). Tutti quasi con le stesse parole mi hanno detto:

“LE APP NON FUNZIONANO, NON SERVONO”

L’affermazione mi ha incuriosito e quindi ho cercato con tutta la pazienza possibile di capire il/i motivo/i di tale aberrazione.
Premetto, che occupandomi non solo di APP ma anche di tutto il resto delle attività riguardanti il più generico web, posso affermare che le APP non sono per tutti ma sopratutto non servono sempre e comunque. Anzi spesso, quelle che ho visto, non hanno proprio senso di esistere se non per pura voglia “DI ESSERE SULLO STORE” o “BUTTARE VIA SOLDI” o per “UN FINALITA’ OSCURA DI BRANDING”.

Detto tutto ciò la prima domanda che ho posto ai miei interlocutori è stata: Definizione di APP? …. vi lascio immaginare le risposte …. la migliore che ho sentito è questa: VADO SUL SITO DA MOBILE E SALVO IL LINK SULLA MIA HOME DEL TELEFONO. SI VEDE L’ICONA!

Bene qui mi fermo e non vado oltre perché le risposte alle domande successive sono ancora più imbarazzanti. Una per tutte: Ma quanto hai investito per fare la APP? L’ha fatta un mio amico con poche centinaia di euro!

Cerchiamo di fare chiarezza. Almeno spero.

  1. fare una APP non costa poche centinaia di euro
  2. non si deve fare una APP per forza ma deve rientrare in un piano di marketing e un progetto ben definito
  3. il responsive è un adattamento di una visualizzazione desktop al mobile. Se proprio lo volete usare cercate di identificare le funzionalità adatte per un uso da telefono o tablet. Non potete far comparire tutti i contenuti della versione desktop!

Bene preso coscienza dei punti sopra elencati siete solo all’inizio di un percorso che NON inizia e finisce con la semplice realizzazione di una APP a livello grafico o tecnico ma che implica un approccio di progetto a 360 gradi con conseguenti considerazioni economiche.

SI! Il costo della APP è solo una parte dei costi derivanti da un progetto che ha ambizioni di successo.

Vi inserisco qui una slide che ho mostrato durante un evento che identifica meglio quello che sto cercando di farvi capire. [la base sommersa delle app]

sqw

Lo sviluppo tecnico è ritenuta l’unica e spesso la sola parte di un progetto di APP da considerare. Esiste in realtà esiste UN MONDO SOMMERSO di importanti e complesse attività di UX e Marketing che devono necessariamente far parte di un progetto e che hanno VOCI DI COSTO altrettanto importanti.

Quante volte ho sentito la frase “la mia idea era bellissima ma nessuno ha scaricato la APP o chi lo ha fatto l’ha cancellata subito”.

A questo punto domandatevi se avete preso in considerazione tutte le variabili prima di affermare che la vostra APP non funziona!!!

  1. avete fatto un progetto?
  2. l’app è parte del progetto?
  3. avete analizzati i costi diretti e indiretti?
  4. avete analizzato i competitor?
  5. avete calcolato il costo di acquisizione cliente (come dice il buon Skande nel suo articolo leggetelo qui)?
  6. siete sicuri della tecnologia di sviluppo?
  7. avete idea dell’interfaccia giusta per il vostro target?
  8. avete pianificato le azioni di marketing ( e le avete valutate tutte? …. Vedete se conoscete l’ASO)?
  9. siete sicuri di avere un vantaggio competitivo rispetto agli altri?
  10. avete valutato a come poter interessare l’utente per rimanere sul suo device?
  11. …. e molto altro

Ecco dopo aver fatto tutto questo o almeno essersi reso conto di quanto sia complesso un progetto di APP. PENSATECI ANCORA e se proprio siete sicuri CHIAMATEMI che cerco di mettervi altri dubbi! 

Giusto per condividere 🙂 ...Share on Facebook
Facebook
26Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
0Share on LinkedIn
Linkedin
Buffer this page
Buffer

Related Posts

2 Comments

  • Reply Enrico Giammarco 28 marzo 2017 at 16:31

    Vedo PMI realizzare delle app senza alcuna idea o direzione, e mi chiedo: perché? Probabilmente perché qualcuno gliele ha vendute in un pacchetto tutto compreso…

    • Reply Dario 8 giugno 2017 at 10:57

      Certo che le hanno vendute senza senso e per di più senza utilità effettiva. Poi rimangono tutte sullo store inutilizzate.
      Di certo manca anche, come per altro, una formazione adeguato verso chi le compra.

    Leave a Reply