abbandona la tua zona di confort e fai attenzione ai dettagli

Giusto per condividere 🙂 ...Share on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Buffer this page

Molte volte pensiamo a quale sia l’approccio giusto per la realizzazione un progetto web. Tante sono le interpretazioni vincolate dalla qualifica di chi cerca di darci la risposta migliore.

I tecnici: ci dicono che un progetto web nasce e si sviluppa sulle funzionalità che il sito dovrà avere impostando un metodo di lavoro schematico e ricco di dettagli sulle date di consegna e sullo sviluppo delle singole funzioni.

I markettari: ci dicono che il progetto nasce da un idea che viene tradotta principalmente nella realizzazione della grafica e di contenuti focalizzandosi sulle potenzialità di raccogliere pubblico (da motori o social).

Cercando su google troverete un sacco di letteratura in merito a quanto vi ho detto.  Trovate il classico PM, la programmazione AGILE, le varie interpretazioni sulla UX e un mucchio di altre nozioni che vi saranno sicuramente di aiuto a rendere ancora più importante la vostra confusione.

Partiamo da un dato di fatto:
per fare un sito e un po’ di marketing basta veramente poco, fra un po’ mia figlia di 2 anni lo sa fare!
Vai su Themeforest ti scarichi un bel template di WordPress ti prendi un hosting con il software già installato e ci metti due o tre giorni per caricarci testi e foto. Il gioco è fatto!

BRAVI poi non mi venite a dire che il sito non funziona!!

Allora esiste una ricetta PERFETTA per realizzare un progetto web? 
Se la aspettate da me io non ce l’ho.
Vi posso però indicare quella che uso io.

E’ inutile parlare della predominanza degli aspetti tecnici o marketing, tutti sono fondamentali e tutti fanno la differenza!
Quello che è fondamentale in un progetto nasce dalla consapevolezza di chi lo gestisce di visualizzare quello che l’utente si aspetta o spera di trovare e non di accontentare il cliente.

Allo stesso modo è di vitale importanza avere dei collaboratori che capiscono l’idea e riescono a tradurla in pratica.
Potete essere dei guru o dei geni ma senza aver indagato su voi stessi, su come lavorate in team e su come far crescere e motivare i vostri collaboratori, siete “solo chiacchiere e distintivo”!

Cosa altro fa davvero la differenza?
Fin qui niente di nuovo direte, tutti siamo buoni a farlo.
La vera differenza in un progetto, la fa l’attenzione maniacale dei dettagli. Il controllo delle virgole, dell’impaginazione, dei colori, dei font, delle funzionalità, della user experience e chi più ne ha, più ne metta.

E comunque:

Chi si culla sugli allori, chi non vuol abbandonare la sua “zona confort” è destinato a fallire! Chi riesce a conservare sempre una certa dose di insoddisfazione è la persona più adatta a superare gli ostacoli e conservare e, soprattutto, incrementare il successo nel proprio business. [cit.]

Giusto per condividere 🙂 ...Share on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Buffer this page

Related Posts

No Comments

Leave a Reply